Esistono creme veramente efficaci per aumentare il seno?

Questa domanda ogni tanto arriva e talvolta può creare un vero disagio in chi in scienza e coscienza,  deve rispondere la verità pur ventilando ciò che si può fare. Se il problema nasce da una mamma e da una...

Questa domanda ogni tanto arriva e talvolta può creare un vero disagio in chi in scienza e coscienza,  deve rispondere la verità pur ventilando ciò che si può fare.
Se il problema nasce da una mamma e da una nonna apprensive, queste donne dovrebbero solo pazientare e lasciar fare alla natura perché se andassimo a fondo sull’argomento, in molti casi potrebbero dover riconoscere che loro stesse alla stessa età, erano nelle stesse condizioni …
Alcune donne dal fisico più asciutto, se interpellate sull’argomento “misure”, racconterebbero che al primo figlio, con la montata lattea il loro problema si è risolto con discreta soddisfazione; ma cosa si può dire ad un’adolescente o ad una ventenne o trentenne, che risente del confronto con altre taglie?

I suggerimenti abbondano e non sempre sono disinteressati.
I meno invasivi e più praticabili che possono consentire un discreto riscontro, sono gli impacchi di farina di fieno greco, le spugnature alternate di acqua calda (non bollente) e fredda (non ghiacciata); c’è anche chi pratica delle coppettazioni sotto vuoto: tutto dipende dall’assiduità e dalla cura nella frequenza dell’applicazione.
Meglio associarle con una tisana di galega e finocchio, che stimolando le ghiandole galattofore, coadiuva l’ingrossamento e l’inturgidimento del seno. Attenzione a come ci si alimenta ed allo stile di vita: vivere freneticamente induce a bruciare tante calorie, e non consente di accumulare del grasso nel seno; anche fare una dieta ipocalorica non consente veder accrescere le dimensioni del seno muliebre, come un eccesso di attività sportiva va oltre la tonificazione dei muscoli dei pettorali sino a far acquisire l’aspetto della mammella mascolina dei palestrati.

Le creme? So che vorreste sentir magnificare un prodotto, ma vi prenderei in giro. Esistono dei prodotti tonificanti che possono aiutare a compattare i tessuti conferendo un aspetto più sodo al tatto, ma qui si pretende aumento del volume con un esito di bell’aspetto, consistente e proporzionato.
Si richiede una protesi magica!
Torniamo seri: il fascino di un sorriso intelligente e colto, cattura attenzione qualificata. Se bastasse un’insegna per garantire affari lucrosi, non ci sarebbe bisogno del marketing: così siete voi le donne interessanti che un uomo (quello che a voi interessa) cerca; il vostro modo di fare e di presentarvi, il vostro naturale modo di essere che vi fa star bene con voi stesse e tra gli altri, è la magia del vostro successo ma anche la chiave migliore per agevolare l’incontro con chi vi piace.
La tisana e gli impacchi di polvere di fieno greco aiutano a sentirvi accudite, possono migliorare la sensazione di riscontro nel tempo, ma non sottovalutate che voi siete la differenza positiva.

La capacità di emanare fascino è in voi oltre le vostre misure: pensate a chi ha il problema inverso e subisce mal di schiena e molti altri inconvenienti che non immaginate; per la loro salute queste persone, devono affrontare interventi impegnativi per la riduzione della massa ghiandolare ed altri di chirurgia plastica.
Se possiamo generalizzare, c’è una cosa che soddisfa tutte: l’olio essenziale di rosmarino e menta, una o due gocce sulla V che dal centro dell’attaccatura del seno va alle spalle; su ogni tratto, massaggiate con due dita su una linea e sull’altra contemporaneamente, superiormente ad ogni seno.
Il seno si sosterrà meglio tendendo a guardare all’insù; poi per un aiuto in più, la crema RASSEN (250 ml € 29,50): l’effetto tonico rassodante potrà rivolgersi al seno, al collo, contorno viso ed in quei punti del corpo dove un aiutino alla tonificazione rassodante non guasta.
Un aiuto è sempre possibile quindi, quando la richiesta è modesta e non pretenziosa; i miracoli sono per la chirurgia estetica! Ma vogliamo parlare con più sincerità?

Siete sicure che il fascino e la femminilità siano legati alla taglia del reggiseno?
Siete proprio sicure che gli uomini, quelli che vi interessano, si limitino all’apparenza e non vorrebbero avvicinarvi per altri motivi? Intelligenza, saggezza, arguzia, bellezza …?

Vi piacerebbe essere avvicinate per il vostro conto in banca?
Siamo sicuri di dover ripercorrere ancora luoghi comuni d’altri tempi? Bello è ciò che piace!

La donna dei nostri giorni è attiva, vivace, instancabile rispetto ad un uomo che non sempre regge i ritmi pressanti della sua compagna: la donna compete alla pari con l’uomo su ogni professione o mestiere, e molto spesso prevale nel confronto.

Secondo voi una donna così, si dovrebbe preoccupare della taglia del reggiseno?

Secondo me una donna in gamba non ambisce di essere avvicinata da un “eterno lattante” …

Accettarsi è difficile quando ci si conosce bene, ma fermarsi all’aspetto e non avere il coraggio di riconoscere quanto si vale quando si è in gamba davvero, non è generoso; dobbiamo valorizzare ciò che siamo, pur se con modestia: “noi siamo la cultura e le capacità che abbiamo”.

Oggi con tutte le possibilità che la vita ci offre, non basterebbe la vita intera per raggiungere il miglior completamento delle nostre capacità e delle nostre conoscenze; più passa il tempo più ci rendiamo conto che potremmo fare di più e di meglio.

Credo, e sarete d’accordo con me, che limitarsi a misurare le tette sia una questione da adolescenti.

Una poderosa, generosa risata è la giusta considerazione per chi guarda solo lì.

Articolo del dr Giuseppe Giordano pubblicato su www.sfilate.it il 12 maggio 2012
www.sfilate.it/158979/esistono-veramente-creme-efficaci-per-aumentare-il-seno