Il Massaggio Olistico della Scuola Italiana

Azioni e controindicazioni, benefici ed effetti, le migliori modalità di esecuzione e le raccomandazioni per sfruttare al meglio i vantaggi e scongiurare eventuali disturbi.

Forse è il caso di spendere qualche parola per un’arte che oggi, come una coperta troppo corta distesa su di un tavolo troppo grande, è rivendicata da più persone con professionalità diversa e con legittimità spesso soggettiva e discrezionale: non accettiamo l’improvvisazione e rifiutiamo l’autocertificazione in materia di professionalità.

Questa arte del manipolare chiamata massaggio, è una tecnica definibile come un complesso di manovre manuali aventi il fine di ottenere delle risposte circolatorie e nervose d’origine riflessa, sia in superficie (sulla cute), sia in profondità (singoli muscoli, fasce muscolari, articolazioni).
Tali pratiche non vogliono essere proposte terapeutiche in nessun senso: si offrono come conforto per il benessere complessivo della persona e per contrastare gli esiti di movimenti scoordinati o positure scorrette, origine di indolenzimenti e contratture risolvibili semplicemente con un delicato scorrere della mano, quasi vero lenimento al solo contatto.
Nessun atto invasivo o cruento può essere attribuito a una manovra corretta del massaggio: qualunque forzatura come la chiropratica e lo stiramento con trazione dei legamenti, è e deve essere pratica specialistica.

Azioni e controindicazioni, benefici ed effetti, le migliori modalità di esecuzione e le raccomandazioni per sfruttare al meglio i vantaggi e scongiurare eventuali disturbi.
Per saperne di più.