Vapozono

Apparecchio utilizzato per l’ossigenazione dei tessuti in una fase antecedente al trattamento estetico vero e proprio.

L’effetto si ottiene con idratazione per apporto di vapore e vasodilatazione dei tessuti, grazie al tepore.
Se il calore è soggettivamente eccessivo, si può ottenere una vasodilatazione superiore al previsto con conseguente degenerazione non gradita dei tessuti esposti.
Si possono ottenere risultati benefici con operazioni e pratiche alternative che non prevedono controindicazioni.