Acidità – Bruciore di stomaco – Reflusso gastro-esofageo

Nello stomaco, un’alterazione della presenza d’enzimi, coenzimi e succhi gastrici comporta un’infiammazione dei tessuti coinvolti. Le cause del malessere possono essere soggettivamente diverse e per questo i rimedi vanno ricercati secondo necessità con il consulto del medico curante e dell’erborista di fiducia.

Il primo consiglio di solito è la consumazione di piccoli pasti frequenti (gallette di riso, banane, spuntini ai cereali che si trovano anche sotto forma di barrette) e minor consumo di bevande alcoliche, caffè, agrumi, pomodori, spezie piccanti, per tamponare l’eccesso di liquidi nello stomaco; il glucomannano in capsule sarà di grande aiuto,come lo psillio e la tisana di malva e altea (un cucchiaio x una tazzetta da 100 ml).

Un’eccessiva produzione di succhi gastrici comporta la possibilità di reflusso gastro-esofageo: questo causa infiammazione della parete esofagea e disturbi correlati; perciò sarebbe meglio non ridursi in queste condizioni.

La tisana composta di melissa o di passiflora, per la sua azione antistress consente il controllo dell’adrenalina, che è precursore della secrezione eccessiva di succhi gastrici.