Colesterolo

L’ipercolesterolemia è una patologia che affligge gran parte della popolazione occidentale, legata alla Sindrome Metabolica, ma presente anche in persone che non hanno problemi di sovrappeso e/o obesità, è uno dei fattori predisponenti ai disturbi cardiovascolari.

È possibile migliorare il quadro lipidico (colesterolo e trigliceridi) attraverso rimedi naturali?

Sembra proprio di sì, visto che la popolazione asiatica presenta generalmente valori di pressione arteriosa , trigliceridi, colesterolo più bassi rispetto alla media della popolazione occidentale, ci si è chiesti a cosa sia dovuta questa importante differenza. La risposta non può essere ricondotta solo a una sostanziale differenza dello stile di vita o dell’alimentazione, ma è legata alla presenza di un particolare ingrediente ricavato dal riso che spesso accompagna i cibi delle tavole orientali, ovvero il micete Monascus Purpureus, presente in molti liquori, aceti, vini, condimenti, salse, insaccati ed altri alimenti che aiutano, soprattutto arterie e cuore, a rimanere in condizioni ottimali.
Il Monascus purpureus è un fungo tradizionalmente impiegato in Cina da millenni per la produzione del vino di riso.
Il Monascus causa fermentazione della cellulosa, del maltosio, fruttosio e glucosio ma non fermenta la canna da zucchero. Tradizionalmente il fungo veniva utilizzato per fermentare una cottura di riso, secondo una millenaria ricetta tradizionale per produrre il famoso vino rosso di riso. In realtà il processo di fermentazione è dovuto a due microrganismi, il fungo, Monascus purpureus, e una muffa, il primo in grado di degradare l’amido in semplici zuccheri, mentre la seconda rende possibile la conversione in alcool.
Il fungo di fatto veniva tradizionalmente coltivato sul riso ed era il rapido sviluppo del micelio con i suoi pigmenti rossi che finiva con il permeare completamente i grani di riso conferendo il tipico colore rosso.
Recenti studi hanno dimostrato che gli alimenti contenenti Monascus Purpureus hanno veramente l’effetto che la tradizione loro attribuiva.
In Giappone, l’estratto del micete Monascus Purpureus viene somministrato a quelle persone poco sensibili alla regola alimentare, per regolare la pressione arteriosa, i trigliceridi, i colesteroli cattivi LDL/VLDL e alzare il colesterolo buono HDL. In particolare è indicato per chi produce troppo colesterolo endogeno.

TISANE

Aglio bulbo (a fettine sottili), Salvia fg, Tarassaco r, in AA 40 g + Cerfoglio pt, Lavanda f, in AA 30 g + Boldo fg, Bardana r, in AA 10 g: prendere un cucchiaio (da tavola) e mezzo, della miscela omogenea in 200 ml, per un decotto di 3 min ed infuso di 10 min; bere caldo mattino e sera per 60 giorni.

Betulla, Carciofo, Frassino, Rosmarino in AA 20 g + Boldo, Tarassaco, Verbena o in AA 35 g per una miscela omogenea: un cucc da tavola per 100 ml; due min bollitura + 5 di infuso; prendere a digiuno la mattina ed a metà pomeriggio per 20-30 gg.